Per offrire informazioni e servizi, questo portale utilizza cookie tecnici, analitici e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su qualunque altro link nella pagina o, comunque, proseguendo nella navigazione del portale si acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui cookie e su come eventualmente disabilitarli consultare l'informativa sulla Privacy.

Venerdì, 06 Dicembre 2019

Prima Commissione licenzia proposta della doppia preferenza di genere nella legge elttorale

La prima Commissione “Affari istituzionali, affari generali e normativa elettorale” presieduta dal consigliere Franco Sergio, ha approvato all’unanimità una risoluzione di indirizzo alla Conferenza dei capigruppo per un eventuale inserimento nella prossima seduta di Consiglio regionale di giovedì 28 novembre della proposta di legge contenente “Misure di promozione e di riequilibrio di genere all'interno della legge elettorale regionale "n.408/10^”.  

Al centro dei lavori dell’organismo consiliare, le audizioni di Tonia Stumpo, consigliera di parità; Raffaella Rinaldis, direttore "Fimmina TV"; Sandro Vitale, presidente ANPI Reggio Calabria e Maria Rita Stilo in rappresentanza della Commissione regionale Pari Opportunità sull’esame abbinato delle due proposte di legge in materia pervenute al tavolo della presidenza. Le proposte, pur nella differente dicitura, rispondono allo stesso spirito ed obiettivo: quella di iniziativa dei Consigli comunali di Bovalino, Verzino, Ricadi e quella del Consiglio comunale di Catanzaro. “Abbiamo dato un segnale concreto di condivisione sulla parità di genere da valorizzare – esordisce il presidente Franco Sergio-  nel rispetto dei principi costituzionali; di civiltà giuridica e di equità sociale. Era il massimo che questa Commissione potesse fare visto che la seduta era interamente dedicata alle audizioni. D’altra parte, per quanto riguarda la mia persona, mi sono sempre espresso pubblicamente in questa direzione, secondo le ragioni di rappresentanza equilibrata tra uomini e donne in tutte le istituzioni elette che assumano decisioni pubbliche”, conclude il presidente Sergio, ringraziando gli Uffici del Consiglio regionale “per la proficua collaborazione offerta in questi anni”.

La seduta si era aperta con il parere favorevole dei componenti alla proposta  di legge n.340/10^ di iniziativa del consigliere D’Agostino sulla modifica dei confini territoriali dei Comuni di Reggio di Calabria e Roccaforte del Greco della Città Metropolitana di Reggio di Calabria.  

Infine, è stata rinviata all’esame di merito della Commissione anti ‘ndrangheta, la valutazione di due emendamenti proposti dal presidente Sergio di modifica alla legge regionale n. 9 del 2018, articolo 16, sezione terza e di interventi per la prevenzione dell’usura connessa al gioco d’azzardo patologico.