Category: Battitore libero

Dopo la prima e la seconda, siamo all’alba della c.d. “terza Repubblica”?

Dopo la prima e la seconda, siamo all’alba della c.d. “terza Repubblica”?

Spesso non percepiamo quel che è accaduto e sta accadendo intorno a noi, nella comoda presunzione che – più o meno – il mondo, e suoi problemi, restano gli stessi. Ma è proprio nella capacità di cogliere per tempo quel “più o meno” di cambiamenti in atto che si giuoca tutto. Dobbiamo quindi, di fronte […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Neo centralismo e forme più avanzate: dove va il “regionalismo” italiano?

Neo centralismo e forme più avanzate: dove va il “regionalismo” italiano?

Tutti pensano che le Regioni italiane siano di due tipi: a Statuto ordinario (15) e a Statuto speciale (5: Sicilia, Sardegna, Trentino A.A., Valle d’Aosta, Friuli V.G.), con maggiore autonomia. Ma, a ben vedere, al di là di questa distinzione (oggi, dopo la riforma del Tit. V Cost., poco ragionevole), in Italia abbiamo – o […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
L'insostenibile disincanto degli italiani verso la politica

L’insostenibile disincanto degli italiani verso la politica

Capita di sentire, e dire, che «tutti possono essere utili, ma nessuno è indispensabile». Il concetto testé espresso – applicato in politica – è indice insieme di saggia umiltà e di sano realismo. Ne consegue non solo che non serve “un uomo solo al comando”, ma anche che nessuno deve avere l’illusione, o presunzione, di […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Voteremo. Forse rivoteremo. Cerchiamo almeno di votare “con la testa” e non “con la pancia”

Voteremo. Forse rivoteremo. Cerchiamo almeno di votare “con la testa” e non “con la pancia”

Fra poche settimane, domenica 4 marzo, saremo chiamati a votare per l’elezione del nuovo Parlamento e, dunque, per una legislatura che – sulla carta – dovrebbe durare, se tutto va bene, il suo tempo ordinario, che non è poco: 5 anni. Il futuro governo, quale ne sia il colore politico, dovrebbe fortemente “consolidare” i timidi, […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Repubblica parlamentare ma “a correttivo presidenziale”. Dopo 5 sistemi elettorali in  70 anni, ecco il  Rosatellum bis o 2.0

Repubblica parlamentare ma “a correttivo presidenziale”. Dopo 5 sistemi elettorali in 70 anni, ecco il Rosatellum bis o 2.0

In un Paese in effettiva ripresa economica – ma ancora alle prese con notevoli guai (un enorme debito pubblico, 1/3 dei cittadini sulla soglia della povertà, tendenze xenofobe crescenti, ecc.) – gli italiani si sono ritrovati con l’ennesima legge elettorale: il c.d. rosatellum bis o 2.0, dal nome del suo principale estensore. Se già la […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
La sicurezza “vista” dall’Occidente: evidentemente gli uomini, e i morti, non sono tutti uguali…

La sicurezza “vista” dall’Occidente: evidentemente gli uomini, e i morti, non sono tutti uguali…

Il recente scandalo della “manipolazione” russa dei mezzi di comunicazione occidentali, in particolare dei social, presenta aspetti molto inquietanti e merita approfondimenti specifici. Qui desidero solo accennare, piuttosto, al modo – ancora sorprendentemente auto-referenziale – con cui l’Occidente sembra “guardare” se stesso e il resto del mondo. Il 28 gennaio 1986 lo Space Schuttle Challenger, […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Politica e saggezza: due approcci irriducibili?

Politica e saggezza: due approcci irriducibili?

Di fronte all’immane congerie dei problemi del mondo (guerre, epidemie, intollerabili diseguaglianze sociali, irrazionalità delle masse, scontro di civiltà fra culture, malcontento sociale, buco nell’ozono, drammatica “esauribilità” delle risorse naturali, ecc.), per quanto sgomenti, dovremmo tutti rimboccarci le maniche. Senza indulgere al pessimismo cosmico e rimanere avvolti nella ragnatela dell’impotenza, dovremmo studiare parecchio, per cercare […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
La “Lidl” cancella le croci dai prodotti greci in vendita. Paradossi e pruderie del multiculturalismo visto dai supermercati

La “Lidl” cancella le croci dai prodotti greci in vendita. Paradossi e pruderie del multiculturalismo visto dai supermercati

Talvolta, annoiato e piuttosto distrattamente, accompagno mia moglie nei supermercati. Un paio di settimane fa, trovandomi alla Lidl e vedendo una piccola confezione di dolci “greci”, molto simili alle bacchette di mandorle zuccherate calabresi, sorridendo le ho subito messe nel carrello, sia perché mi faceva piacere che una catena internazionale valorizzasse i prodotti etnici tipici, […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Strafalcioni e l’uso improprio della lingua italiana. “In qualche modo” è peccato veniale, sgradevole “ben altro”, da orticaria “quant’altro”…

Strafalcioni e l’uso improprio della lingua italiana. “In qualche modo” è peccato veniale, sgradevole “ben altro”, da orticaria “quant’altro”…

Siamo in Italia e – guardando i telegiornali, ascoltando la radio, nelle conversazioni, consultando libri, leggendo giornali, ecc. – ovviamente sentiamo e parliamo in italiano, nonostante la diffusione di innumerevoli parole di altra origine: francese, spagnola, araba, ma soprattutto di continui anglicismi. Per esperienza, posso dire che molti studenti (universitari!) pronunciano persino parole latine o […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
I due volti della Calabria nel cuore del Mediterraneo

I due volti della Calabria nel cuore del Mediterraneo

Com’è noto, la nostra Regione appare spesso agli ultimi posti nelle statistiche e nelle graduatorie nazionali ed internazionali (occupazione, welfare, servizi, efficienza della P.A., ecc.). Il fenomeno è aggravato dalla condizione di tradizionale marginalità in cui è immerso questo estremo lembo d’Italia da troppi secoli: diciamo semplificando – viste le alterne fortune del nostro territorio […]

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest
Pagina 1 di 3123