Consiglio regionale, riprendono i lavori dopo la pausa elettorale

All’esame dell’aula, numerose interrogazioni, mozioni e gli ordini del giorno a cui hanno risposto il presidente Mario Oliverio e l’Assessore Roberto Musmanno.

IMG_4998L’Assemblea legislativa, presieduta da Nicola Irto, riaccende i motori dopo la pausa imposta dalla campagna elettorale per le elezioni politiche. Il ‘question time’, che ha impegnato l’intero programma dei lavori,  era particolarmente nutrito tenuto conto che erano state depositate da consiglieri, di maggioranza e di minoranza, numerose interrogazioni a risposta immediata, scritta e orale, spesso imperniate su impellenti e urgenti necessità che sopravanzano dai territori.
Il capogruppo di Forza Italia, Alessandro Nicolò, ha ripresentato all’attenzione  della Giunta regionale e del Governatore Oliverio argomenti di particolare interesse per la popolazione afferenti, soprattutto, il sistema sanitario regionale, settore che evidenzia difficoltà non soltanto in ordine alla carenza di risorse, ma per evidenti carenze organizzative, spesso riconducibili all’azione del Commissariamento.IMG_5007
Nicolò, ed anche il capogruppo di Ncd, Giovanni Arruzzolo, hanno inoltre posto in evidenza la carenza di alcuni reparti, come nefrologia e dialisi, degli ospedali di Locri e Taurianova, la funzionalità del centro di rianimazione pediatrica, la richiesta di un nuovo centro dialisi nella città di Reggio Calabria.
Nel corso del dibattito  è anche intervenuto il consigliere Gianluca Gallo, il quale ha sottolineato la gravità della situazione derivata dal maltempo che ha imperversato nel Tirreno cosentino, e le violenza delle mareggiate che hanno divorato interi tratti di costa, strutture turistiche, impianti di ricezione balneare, che ha inginocchiato un’intera economia che trovava forza proprio nei periodi della bella stagione. Gallo ha persino posto all’attenzione della Giunta regionale la possibilità di un sostegno economico diretto agli imprenditori privati per consentire loro di affrontare più serenamente l’approssimarsi della imminente stagione estiva.IMG_5003
Il dibattito ha fatto anche registrare un accorato appello dei consiglieri Giuseppe Giudiceandrea e Franco Sergio, che hanno condensato un ordine del giorno contro i bombardamenti in terra siriana dell’esercito turco sui civili di etnia curda di Afrin.
Il confronto, ha anche posto in rilievo lo stato delle cose relativamente ai tempi di ripresa del trasporto ferroviario sulla linea Paola – Cosenza, interrotto da alcuni mesi dopo il crollo di una galleria, su cui, peraltro, sono in corso anche indagini giudiziarie, e infine, la corresponsione degli arretrati per gli ex lavoratori della mobilità in deroga.

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest

I commenti sono chiusi.