A Palazzo Campanella, il XIX Convegno Nazionale degli Ufficiali Medici e del Personale Sanitario della CRI

Si apriranno oggi alle 17.00 a Palazzo Campanella, sede del Consiglio regionale della Calabria, i lavori del XIX Convegno Nazionale degli Ufficiali Medici e del Personale Sanitario della Croce Rossa Italiana.IMG-20171005-WA0005
Porterà i saluti del presidente del Consiglio regionale Nicola Irto, il segretario-questore dell’Assemblea, Giuseppe Neri.
In apertura dell’importante appuntamento, che vedrà la presenza di numerose autorità, una Lettura Magistrale sul terremoto Calabro-Siculo del 1908, a cura del professore Pasquale Amato.
“L’evento – hanno detto i promotori – è reso possibile grazie al presidente del Consiglio regionale della Calabria, Nicola Irto, che ha messo a disposizione dell’organizzazione il modernissimo auditorium intitolato al reggino ‘Nicola Calipari’”.
Una quattro giorni dal 5 all’8 ottobre, densa di appuntamenti ed esercitazioni, che vedrà la città di Reggio Calabria sotto i riflettori nazionali per un evento di sicuro interesse.
I lavori scientifici si caratterizzeranno per il contributo di illustri relatori provenienti dal mondo accademico, dalla sanità civile e dall’ambito militare. Una occasione anche per approfondire i trattamenti sanitari sul campo e la gestione delle emergenze extra-ospedaliere. Si spazierà dai nuovi scenari della responsabilità professionale alle armi di distruzione di massa.
Venerdì 6 ottobre, nell’area esterna di Palazzo Campanella, vi sarà una  simulazione complessa di soccorso sul campo, mentre sabato 7 ottobre, nella sala Monteleone, la banda militare del Centro di Mobilitazione Meridionale, forte di un organico di cinquanta elementi provenienti da diversi Conservatori del Paese, si esibirà con un repertorio di musica italiana ed internazionale.
Il convegno, – organizzato come ogni anno dall’Ispettorato Nazionale del Corpo Militare Volontario C.R.I., ausiliario delle Forze Armate –  è indirizzato al personale sanitario della Croce Rossa Italiana ed a tutti i professionisti sanitari interessati a vario titolo ad aggiornare le proprie competenze professionali su temi scientifici d’attualità riguardanti l’emergenza extraospedaliera.

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest

I commenti sono chiusi.