Lunedi 31 conferenza stampa di “SerreinFestival” prima edizione

Nel cuore delle Serre calabresi, con epicentro a Serra S. Bruno, e poi in Comuni come Mongiana, Arena, Gerocarne, con l’auspicio che si aggreghino altri comuni in futuro, si svolgerà dal 7 al 12 agosto, e nelle altre date in calendario, la I° edizione di un Festival che intende promuovere idee e valori per un territorio solidale.

La Certosa di Serra san Bruno

La Certosa di Serra san Bruno

La Kermesse “SerreinFestival” promossa dall’Associazione “Condivisioni” illustrerà il programma della manifestazione e gli obiettivi che intende conseguire lunedì 31 luglio alle ore 11.00 presso la sede del Parco Naturale Regionale delle Serre.
In un’importante e suggestiva area montana della Calabria, magnificamente sospesa fra Jonio e Tirreno, in cittadine circondate da boschi secolari , nei luoghi di S. Bruno e delle ferriere borboniche , si alterneranno politici e giornalisti, scrittori e intellettuali, musicisti e attori, che daranno vita a giornate intense, ricche di dibattiti, spettacoli , concerti, con personaggi di consolidata notorietà e giovani emergenti.
Il problema drammatico dell’immigrazione, ormai di dimensioni sconvolgenti, e cruciale per il nostro futuro, sarà affrontato col ministro Minniti . A lui il compito di ragionare e indicare vie percorribili per un equilibrio alto fra solidarietà e accoglienza, tutela e sicurezza.
Il tema verrà ripreso nel Festival con rassegne-stampa e interviste, con il linguaggio potente delle immagini, nell’incontro a più voci sul Dialogo necessario fra le Civiltà e le Religioni nel solco tracciato da un Papa innovativo e profetico come Francesco .
La povertà culturale dei nuovi razzismi potrà emergere dagli incontri con scrittori e scienziati .
Il valore delle tradizioni e delle comunità di montagna sarà illustrato da specialisti che studiano questi temi con rigore e passione .
Un Convegno sui Parchi e la loro valorizzazione fornirà preziose linee-guida per lo sviluppo futuro del Parco delle Serre e degli altri Parchi Calabresi.
Le “felicità” alternative al consumismo frenetico, dal godimento delle città d’arte ai piaceri del buon cibo e della bella musica, saranno riscoperte con le lenti speciali della storia .
I prodotti tipici dei nostri territori offriranno, nello spazio di una bella Mostra-Mercato, uno spaccato delle culture agricole e del talento dei produttori calabresi .
La musica colta e quella popolare e folklorica animerà tante serate del Festival , con le esibizioni di artisti noti e importanti, di gruppi giovanili o di più rodata esperienza.
Le grandi voci della poesia,da Omero a Dante , da Viviani a Di Giacomo, rivivranno nelle performance di attori di fama e di giovani artisti .
Le bellezze dei luoghi, l’incanto dei siti, faranno da sfondo al Festival, che compirà anche un viaggio ideale fra patrimoni storici e affascinanti tradizioni delle Serre.
E’ davvero il caso di non perdere il primo appuntamento con una Festa che non rinuncia a pensare il nostro mondo e la realtà e ad usare la forza delle parole, ma che invita alla gioia partecipata dei sapori, delle immagini e dei suoni.
SerreinFestival si preannunzia come un percorso intenso ed emozionante . Vogliamo che diventi un nuovo e importante frammento dell’Italia civile, solidale e “felice” che si può costruire.

FacebookTwitterGoogle+EmailLinkedInPinterest

I commenti sono chiusi.